Dicono di noi

RASSEGNA STAMPA

 

MI PIACE DA MORIRE

Emanuela Mugliarisi per Persinsala.it

“La grande qualità di questa piccola ed energica marchigiana è proprio quella di riuscire a trattare gli argomenti più seri con intelligente levità e ironia brillante, senza mai scadere nel volgare (facile tattica usata da molti comici per guadagnare facili risate), anzi elevando qualsiasi battuta a catartica riflessione.”

Leggi la recensione su Persinsala.it

 

 

Chiara Musati per Milanoteatri.it

“…il pubblico ride di una risata intrattenibile e autentica.”

 

Leggi la recensione su Milanoteatri.it

 

 

 

Alessio Corini per Milanofree.it

“Una donna innamorata della letteratura, di D’Annunzio, Leopardi, Virginia Woolf. Una donna ”pensante“ e quindi scomoda, per chi la vorrebbe limitata alla frivolezza del fitness.”

 

Leggi la recensione su Milanofree.it

 

 

 

Sara Parziani per teatromilano.sonda.life

“Per circa un’ora e mezza di spettacolo, Debora Mancini non si risparmia, si muove per lo spazio, improvvisa, sfrutta al meglio tutte le occasioni che si presentano, anche quelle impreviste, ironizza su canzoni e passi di ballo.”

 

Leggi la recensione su Teatromilano.sonda.life

 

 

 

 

PER…BACCO!  per la rassegna ZaTL – Zona aperitivo Teatro Libero

Raffaella Roversi per Saltinaria.it

“Il particolare spettacolo è stato un omaggio al vino, ma anche alla ricchezza della parola, capace di descrivere, narrare, evocare e trasportare lo spettatore altrove.”

 

Leggi la recensione su Saltinaria.it

 

 

 

 

BUON COMPLEANNO CALVINO

 

Gilda Tentorio per Stratagemmi.it

“Uno dei pregi di questo progetto è appunto la riscoperta di un Calvino musicale: nella limatura selettiva che mira alla sottrazione di peso, lo scrittore ha calibrato perfino l’alternanza di vocali e consonanti. E in una sinergia funzionale, la musicalità sottesa alla prosa viene richiamata dal commento musicale (Daniele Longo): i suoni si adagiano fra le parole, innestano duetti dialogici con esse, danno colore a rumori ed emozioni, oppure rendono più corposo il filo sottile e iridescente dell’ironia calviniana.”  “Questo Calvino tutto da ascoltare è sicuramente un esperimento ambizioso e lodevole.”

Leggi la recensione su Stratagemmi.it

Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica.

Nietzsche